Il Nostro Percorso

Comieco, ACE e Federdistribuzione insieme per estendere la raccolta differenziata degli imballaggi poliaccoppiati per liquidi nei punti vendita della grande distribuzione

Grazie all’installazione di eco-compattatori presso le strutture commerciali si introduce un nuovo canale di raccolta vicino al consumatore, garantendo la tracciabilità dei materiali raccolti

Milano, 5 maggio 2022 – ACE Italia (The Alliance for Beverage Cartons and the Environment), Federdistribuzione e Comieco hanno siglato un accordo triennale, finalizzato a promuovere un nuovo sistema di raccolta differenziata e di avvio al riciclo degli imballaggi compositi a prevalenza carta per liquidi alimentari (utilizzati per contenere il latte, l’acqua, succhi di frutta e bevande non gasate, ma anche altri alimenti), attraverso il posizionamento di eco-compattatori automatizzati presso punti vendita della Distribuzione Moderna.

In linea con gli obiettivi comunitari di riduzione dei rifiuti avviati a discarica e di circolarità della filiera agroalimentare, l’accordo prevede di potenziare quantitativamente e qualitativamente la raccolta differenziata e il riciclo degli imballaggi in poliaccoppiato per liquidi.

Se intercettati e sottoposti a trattamento di separazione, questi rappresentano una preziosa risorsa per la filiera del riciclo di carta e cartone, perché sono una fonte preziosa di fibra cellulosica di alta qualità. L’accordo si pone l’obiettivo di raggiungere questo risultato grazie alla collaborazione delle organizzazioni firmatarie e, soprattutto, attraverso il coinvolgimento dei punti vendita della distribuzione moderna e dei consumatori.

Il progetto in pratica

Dal punto di vista operativo, l’accordo prevede che, previa intesa con il Comune, Comieco fornisca in comodato d’uso gratuito alle imprese aderenti a Federdistribuzione che parteciperanno al progetto gli appositi eco-compattatori automatizzati, presso cui i consumatori potranno conferire i propri contenitori per liquidi post-consumo. Il Consorzio curerà anche la logistica dei contenitori raccolti verso gli impianti di trattamento, garantendone la piena tracciabilità e il riciclo. L’iniziativa si propone di avvicinare i consumatori alla cultura della raccolta differenziata di questi imballaggi, attraverso una modalità di conferimento semplice e immediata, che si affiancherà ai sistemi locali di raccolta differenziata tradizionali già diffusi sul territorio.

Ci sono, a mio avviso, tutte le premesse perché il progetto condiviso con ACE Italia e Federdistribuzione dia un impulso significativo ai volumi e alla qualità dell’imballaggio in poliaccoppiato a base carta raccolto e avviato a riciclo nel nostro Paese, considerando che raggiungono annualmente un immesso al consumo di 90.000 tonnellate” – ha commentato Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco. “Dal punto di vista più pertinente alle attività di Comieco, posso dire che la filiera della raccolta e del riciclo di carta e cartone è ben attrezzata, garantendo il riciclo di oltre l’85% degli imballaggi attraverso una raccolta differenziata di oltre 3,5 milioni di tonnellate di imballaggi a base cellulosica l’anno.”

In base all’accordo, Federdistribuzione si impegna a promuovere il progetto presso le imprese associate per la messa a disposizione di spazi idonei nelle strutture commerciali in cui installare e collegare gli eco-compattatori forniti da Comieco, collaborando nella gestione operativa secondo modalità concordate con il Consorzio.

“Le nostre aziende sono impegnate da tempo a favorire la raccolta differenziata di alcuni materiali all’interno dei punti vendita e hanno dimostrato concretamente come sia possibile dare vita a processi virtuosi di economia circolare. La collaborazione con Comieco e ACE permetterà di accelerare ulteriormente il recupero e riciclo di preziose materie prime, coinvolgendo i consumatori in un percorso che contribuisce responsabilmente alla transizione ambientale del nostro Paese”, ha dichiarato Alberto Frausin, Presidente di Federdistribuzione.

ACE-Italia, da parte sua, contribuirà al progetto impegnandosi a coinvolgere tutti i produttori aderenti alla Piattaforma in Italia.

“Il presente accordo rappresenta un ulteriore e fondamentale tassello per il raggiungimento dell’obiettivo di raccolta dei cartoni per bevande al 90% entro il 2030, target fissato dalle aziende associate ad ACE nella loro Roadmap al 2030, come contributo dell’industria dei cartoni per bevande al Green Deal europeo” – ha dichiarato Michele Mastrobuono, direttore Public Affairs ACE Italia. “Questa iniziativa ci permetterà di essere ancor più vicini, sensibilizzare ed incentivare i consumatori, ed i cittadini in generale, comunicando il loro ruolo essenziale per raggiungere quel traguardo”.

Comieco, Federdistribuzione e ACE collaboreranno inoltre alla comunicazione del progetto presso i consumatori attraverso i rispettivi canali, per assicurarsi una partecipazione diffusa sul territorio e mettere in evidenza la valenza ambientale dell’iniziativa.

Articoli correlati