Federdistribuzione: inflazione 2018 al +1,2% ma consumi fermi e aspettative in calo. Preoccupazione per il 2019

Milano, 4 gennaio 2019 – I dati provvisori per il mese di dicembre diffusi oggi dall’Istat registrano un tasso complessivo d’inflazione pari al +1,1% rispetto allo stesso mese del 2017.

“Il rallentamento dell’inflazione a dicembre, dovuto prevalentemente al calo dei beni energetici non regolamentati, porta ad archiviare il 2018 con un +1,2% complessivo, esattamente come l’anno precedente. Un dato non elevato (l’inflazione di fondo si conferma ben al di sotto dell’1%) ma che lima il potere d’acquisto delle famiglie e incide negativamente sulla domanda interna”.

“I consumi sono infatti piatti, con le vendite al dettaglio nel periodo gennaio-ottobre pari a +0,1%, ma ciò che più allarma sono le prospettive. Il calo di fiducia dei consumatori fa registrare un’ulteriore flessione in tutte le sue componenti, assestandosi sui valori di agosto 2017. Lato imprese si assiste al sesto mese consecutivo di decremento, tornando ai livelli di due anni fa”.

“Il 2019 si presenta dunque con elementi di complessità e preoccupazione che imporranno alle imprese del commercio un’attenta gestione delle proprie attività”.

Categoria: Comunicati stampa, Comunicati stampa 2019 | Tag: .