Marca del distributore

Che cos’è

La Marca del Distributore è quel prodotto che si presenta nei negozi della Distribuzione Moderna Organizzata, alimentare e non alimentare con il marchio dell’insegna o con un marchio che l’insegna stessa ha scelto per identificare una specifica linea di prodotti.

Nata prevalentemente sui prodotti più comuni e diffusi (pelati, pasta di semola, ecc), ora la Marca del Distributore è presente in quasi tutte le categorie merceologiche che si possono trovare in un punto vendita , e spazia dai prodotti confezionati a quelli freschi, dall’abbigliamento al bricolage fino a quelli per la cura della casa e della persona. In questo modo, il consumatore che lo desidera, riesce a soddisfare completamente le sue necessità di spesa. Inoltre se prima la marca del distributore era associata unicamente ai prodotti più economici, oggi le insegne della Distribuzione riescono a coprire con i loro prodotti a marchio quasi tutte le fasce economiche dai “primi prezzi” ai prodotti premium associando un’elevata qualità a prezzi competitivi. Non solo, la più recente evoluzione della Marca del Distributore ha fatto sì che attualmente questi prodotti si trovino anche nei segmenti più innovativi dell’assortimento: dai prodotti biologici a quelli a filiera controllata, sa quelli senza glutine o senza sale, ai prodotti locali.

Anche nel mondo non alimentare la Marca del Distributore ha trovato uno spazio importante. Vi sono settori, come quello dei mobili, dello sport o del tessile, nei quali l’insegna presenta un’offerta che è in maggioranza centrata sul proprio marchio e per il quale è l’insegna stessa a garantire qualità e prestazioni, lasciando solo una quota minore ai prodotti di marche nazionali o internazionali.

In altri settori, invece, come il “fai da te” l’offerta dei marchi del distributore coesiste con quella delle marche più note, contribuendo in questo modo a una differenziazione assortimentale a tutto vantaggio del cliente.

Un acquisto “intelligente”

Le insegne della Distribuzione Moderna Organizzata hanno quindi investito molto nei prodotti con il loro marchio, facendo studi accurati e test sui consumatori, ricercando innovazione e coerenza con i più moderni stili di vita, per proporre un’offerta che fosse al tempo stesso di qualità e a prezzi competitivi.

La caratteristica principale della Marca del Distributore è infatti quella di avere un ottimo rapporto qualità/prezzo: nel settore alimentare a un livello qualitativo del tutto paragonabile con quello dei più importanti marchi industriali, si associa un prezzo che è del 30/40% più basso di questi ultimi.

Tale posizionamento è in generale possibile grazie al fatto che l’azienda distributiva che mette il proprio marchio sul prodotto, ne controlla l’intero processo di creazione (non dovendo dipendere, quindi, da condizioni economiche relative al rapporto con terze parti, come le grandi industrie) e non lo “grava” di costi di comunicazione e marketing, una componente che contribuisce molto ad alzare il prezzo finale di vendita.

Il consumatore ha mostrato di apprezzare molto l’offerta della Marca del Distributore. Nel 2017 oltre il 18,7% della spesa dei clienti nei supermercati ha riguardato questi prodotti. Una quota sempre crescente, se pensiamo che nel 2000 eravamo solo al 9,4%. Numeri che danno testimonianza del rapporto di fiducia che si è creato tra consumatore e Marca del Distributore.

La Marca del Distributore rappresenta dunque una soluzione d’acquisto ottimale per un consumatore attento alla gestione delle proprie finanze.

Un prodotto sostenibile

Il valore della Marca del Distributore non si esaurisce tuttavia nell’aspetto economico.

Nell’ambito del processo di creazione del prodotto l’insegna distributiva entra in relazione con una serie di fornitori, con i quali instaura una partnership di medio-lungo periodo, finalizzata alla realizzazione di un’offerta che sia anche attenta a tutti i temi di sostenibilità, secondo i rigidi principi di quella Responsabilità Sociale d’Impresa che caratterizza le aziende della Distribuzione Moderna Organizzata.

La selezione dei fornitori è rigorosa e ad essi si chiede di sottoscrivere un codice etico; nel mondo alimentare i fornitori sono per oltre il 90% italiani e di questi più dell’80% sono imprese di piccole o medie dimensioni.

Si pone inoltre grande attenzione al packaging e al confezionamento delle merci, cercando di diminuirne al massimo l’impatto sull’ambiente.

Spesso le indicazioni fornite sulle etichette vanno oltre gli obblighi di legge, mettendo il consumatore nelle condizioni di avere tutte le informazioni necessarie per un acquisto consapevole.

Comprare i prodotti a Marca del Distributore significa dunque fare un acquisto accorto dal punto di vista economico e a sostegno di un consumo e di una produzione sostenibile.