Regione Lombardia: chiusi centri commerciali e negozi non alimentari nel fine settimana

Il provvedimento annunciato da Regione Lombardia che prevede la chiusura nei fine settimana dei centri commerciali e dei negozi della media e grande distribuzione non alimentare e che impone la chiusura anticipata alle 23 dei pubblici esercizi, desta molta preoccupazione nelle imprese associate a Cncc, Confcommercio Lombardia, Confimprese, Federdistribuzione e Fipe.
Pur condividendo la necessità di mettere in atto tutte le misure necessarie per contrastare la diffusione della pandemia, anche valutando la definizione di ulteriori protocolli di sicurezza, oltre a quelli già adottati sin dalla riapertura, è necessario considerare le conseguenze su un settore già compromesso da oltre due mesi di chiusura, che hanno generato importanti contrazioni di vendita a fronte di costi fissi incomprimibili e spese aggiuntive per il rispetto dei protocolli di sicurezza. Occorre dunque valutare attentamente tutte le possibili soluzioni che tutelino da una parte sicurezza sanitaria ma, dall’altra, la tenuta del sistema economico e di un settore fondamentale come il commercio che, qualora il provvedimento dovesse essere approvato, necessiterebbe di misure adeguate per sostenere la continuità delle imprese.

Categoria: Primo piano | Tag: .