Inflazione in ripresa in un quadro di crescita zero. Scelte coraggiose e credibili per ridare slancio al Paese

Milano, 31 ottobre 2018 – I dati provvisori per il mese di ottobre diffusi oggi dall’Istat registrano un tasso complessivo di inflazione pari al +1,6% rispetto allo stesso mese del 2017.

“Il dato d’inflazione di ottobre si attesta come il più alto dall’inizio dell’anno e rappresenta l’ultima brutta notizia da parte dell’Istat– commenta Claudio Gradara, Presidente di Federdistribuzione – Dobbiamo infatti prendere atto che la pur debole ripresa del Paese si è arrestata con un PIL ormai a crescita zero, che il clima di fiducia delle imprese è in calo, che l’occupazione da qualche mese ha smesso di aumentare, che le vendite al dettaglio dall’inizio dell’anno sono ferme a un modesto +0,3%”. 

“Il Paese sta frenando, ancora una volta più bruscamente di quanto si verifica nelle altre economie europee e mondiali, e questo rappresenta un forte elemento di preoccupazione per imprese e consumatori, alimentando un clima di incertezza sul futuro che non può che rallentare ulteriormente investimenti e consumi”

“Si genera così un circolo perverso che deve essere spezzato con scelte coraggiose, che prevedano la messa in campo di strumenti concreti e realizzabili da subito, per puntare ad una crescita credibile, capace di rimettere in moto quel meccanismo positivo nel settore produttivo e nelle famiglie in grado di ridare slancio al Paese” conclude Il Presidente di Federdistribuzione.

Categoria: Comunicati stampa, Comunicati stampa 2018 | Tag: .