Anche FD al convegno Fisascat “Valori – Socialità – Sviluppo nella programmazione delle aperture domenicali”

Lo scorso venerdì 19 ottobre si è tenuto a Zelarino il Convegno “Valori – Socialità – Sviluppo nella programmazione delle aperture domenicali” organizzato dalla Fisascat Cisl Veneto.

Federdistribuzione è stata inviata a partecipare al fine di contribuire al dibattito insieme ai diversi attori sociali portando il punto di vista della Aziende della Distribuzione Moderna Organizzata, tra le più impattate da un’eventuale provvedimento normativo sulle chiusure domenicali;

Per Federdistribuzione sono intervenuti Alessandro Sallì, Area Lavoro e Sindacale, e Pierluigi Albanese, delegato della Federazione in Veneto.

L’incontro ha rappresentato l’occasione per ribadire alcuni degli effetti economici e sociali derivanti dalle eventuali chiusure domenicali: a livello nazionale una perdita di fatturato pari al 4,6 percento del totale, equivalente a 6 miliardi di euro e una perdita occupazione di 32.000 addetti, senza considerare l’indotto. In Veneto il numero dei posti di lavoro a rischio sarebbe di 1.800 unità.

E’ stata ribadita la necessità di mantenere l’attuale sistema di liberalizzazione come presupposto fondamentale per supportare e accompagnare le aziende nelle trasformazioni epocali in atto nel mondo del commercio.

Fondamentale non tornare a una legislazione locale delle aperture domenicali e festive. In passato questa esperienza ha portato a inefficienza delle imprese, che hanno dovuto sopportare costi impropri dovuti alla gestione frammentata dei diversi provvedimenti normativi regionali e comunali, e a disparità di trattamento per i cittadini, con offerte commerciali diverse anche tra comuni limitrofi.

    

Categoria: Iniziative | Tag: .