Quale futuro per i consumi? Come costruire lo scenario economico nel quale si dovranno muovere le imprese distributive

Federdistribuzione ha deciso di organizzare un seminario interno per le sue aziende associate, in collaborazione con REF Ricerche, per comprendere quali saranno le misure economiche più probabili allo studio del Governo e delineare i futuri scenari all’interno dei quali si dovranno muovere le imprese, con particolare attenzione all’evoluzione dei consumi e al settore della Distribuzione Moderna Organizzata.

Un momento di approfondimento ma anche di confronto fra i player della distribuzione. Lo scenario economico attuale e futuro è caratterizzato da una crescita debole e fragile per il Paese, confermata anche dalle recenti previsioni diffuse dalla Commissione Ue. In questo contesto sono i consumi delle famiglie a dare un contributo ancora troppo contenuto al PIL, incapaci anche a fronte di un maggior reddito disponibile, di tornare ai livelli precrisi, preferiti invece da una più alta propensione al risparmio.
In famiglie e imprese permane un quadro di incertezza, testimoniato dal clima di fiducia in calo da tempo per entrambi, come certificato dall’Istat.

Occorrono dunque più che mai misure forti e politiche strutturali capaci di dare uno slancio anche di medio/lungo termine, scongiurando provvedimenti recessivi, come l’innalzamento dell’IVA dovuto alle clausole di salvaguardia, che potrebbero affossare ulteriormente i consumi e aumentare il gap tra l’Italia e gli altri Paesi dell’Unione europea. La prossima Legge di Bilancio dovrà affrontare tutti questi temi e sarà lo strumento con il quale di definiranno i contorni dello sviluppo del Paese. Ragionarne insieme, condividere rischi e opportunità è lo scopo del seminario che si svolgerà in Federdistribuzione.

Categoria: Iniziative | Tag: .